TAN: cos'è, come e dove si esegue

Lo scopo del TAN ( Test di Attitudine Naturale ) è di controllare in primo luogo la stabilità caratteriale del cane e la funzionalità del  movimento di un Dogue .

Il TAN  non rappresenta una competizione, ma ha bensì lo scopo di valutare i criteri caratteriali della razza. Abbiamo deciso di rilevare il carattere basandoci su 5 punti (i punti acquisiti durante la prova caratteriale  sono  massimo 20)

• Valutazione 5/5 → PERFETTO

• Valutazione 4/5 →ECCELLENTE 

• Valutazione 3/5 → MOLTO BUONA

• Valutazione 2/5 → INSUFFICIENTE

 

DIVISIONE IN 2 PROVE

• MOVIMENTO

• CARATTERIALE

 

TEST DI MOVIMENTO,ATTO A VALUTARE LA CACITA’ DI MOVIMENTO E LA FISICITA’ DEL CANE

Test movimento e resistenza: Il Dogue dovrà percorrere 2 volte i tre lati di un triangolo equilatero con i lati di 30 metri. 2 lati al trotto ed uno  al galoppo . All'arrivo, stanchezza eccessiva, respiro rauco, lingua cianotica , saranno fortemente penalizzati come segni di incapacità. Il soggetto non deve dimostrare zoppie,né incapacità di movimento né ritrosie al movimento.

L'andatura e la resistenza sono classificati in base alla media dei punteggi dei tre giudici posti alle estremità dei triangoli con in mano palette numerate da 0 a 5. 

 

VALUTAZIONE E RISULTATI: 

PUNTEGGIO 5: MOVIMENTO OTTIMO, CONDIZIONI PERFETTE

PUNTEGGIO 4 : ECCELLENTE

PUNTEGGIO 3: MOLTO BUONO

PUNTEGGIO 2 : DEAMBULAZIONE SCORRETTA. CANE CON AFFANNO RESPIRATORIO 

PUNTEGGIO 1: LINGUA BLU CANE ESAUSTO, ZOPPIA. 

PUNTEGGIO 0: CANE INCAPACE A CORRERE

 

TEST SUPERATO CON > DI 3 PUNTI PER OGNI SINGOLO GIUDICE

Test carattere : Stabilità e socialità , movimento , attaccamento al proprietario , propensione al gioco e la capacità emotiva e reattiva del soggetto di fronte a situazioni comuni e nuove

 

Test 1: Sconosciuto inoffensivo

Il partecipante entra sul ring e va dal giudice,  questi stringe la mano del proprietario e fa un paio di carezze al cane per verificare la sua tranquillità e  per cercare di attirare la sua attenzione.

Scopo della Prova: socialità verso le persone. Gestione del cane. Franchezza del carattere.

Commenti: Questo è un punto molto importante, l’esaminatore tenterà di determinare se il cane può continuare il test, le reazioni aggressive immotivate debbono portare alla fine del test, mentre una timidezza può essere accettata ma non valutata in maniera positiva.

Test 2  :  Ostacoli e condotta al giusaglio

Il partecipante effettua con il suo cane  un percorso che comprende uno slalom e il passaggio di alcuni ostacoli (lo scopo non è superare gli ostacoli o fare bene lo slalom)

Scopo della Prova: condotta al guinsaglio, rapporto con il proprietario e l'atteggiamento di fronte ad elementi nuovi.

Commenti: Il superamento perfetto si ottiene con un cane, lasciato rilassato, che resta al fianco del suo padrone, alla sua sinistra, senza scappare via  o fermarsi.

Test 3 : Ombrello e gruppo di persone

Il partecipante viene avvicinato dal giudice che dice qualcosa tranquillamente al cane e poi apre un ombrello di fronte all’animale. Nel frattempo un gruppetto di persone si avvicina cordialmente a cane e padrone e accarezzano con dolcezza il cane. 

Scopo della prova è valutare la risposta in situazioni neutre o positive. Il cane non deve dimostrare né aggressivita’ ne paura. Non deve cercare ASSOLUTAMENTE di aggredire(pena l’eliminazione) ma neppure scappare via.  Commenti: una normale diffidenza è accettata nei confronti dell’ombrello, ma il soggetto si dovrà dimostrare allegro e franco con la gente senza alcuna reazione aggressiva. 

Testa 4 : Sconosciuto minaccioso

Un figurante, vestito in maniera da attirare l’attenzione del cane (cappello, mantella, bastone ect)deve avvicinarsi (pur rimanendo a debita distanza) e fare voci e schiamazzi in direzione dell’animale. Dopo poco, valutata la reazione dell’animale il figurante si allontanerà da  cane e conduttore fino a scomparire.

Scopo della prova è valutare come un mastino deve approcciarsi ad una potenziale minaccia per lui ed il suo padrone.  Il cane, soprattutto se maschio,  deve dimostrarsi attento a ciò che viene fatto dal figurante e può dimostrarsi irritazione ed una certa reazione di franca opposizione (comunque e sempre sotto controllo del proprietario).  Una certa titubanza(ma non ritrosia) va accettata nelle femmine e nei soggetti di minore età. Non sono accettate né reazioni di paura, né aggressività incontrollata. Il proprietario DEVE SEMPRE AVERE IL CONTROLLO del proprio cane.

Acquistare un Dogue de Bordeaux

Acquistare un dogue de bordeaux è una scelta che comporta ricerca, impegno e consapevolezza

Leggi tutto...

Questo sito utilizza dei cookie per fornire i propri servizi, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.